Buy new house

MUTUI NULLI OLTRE L’80%: LE RATE NON VANNO PAGATE.

Ricordate quando molti istituti bancari pubblicizzavano mutui ipotecari fino al 100% del valore dell’immobile? Il boom di questa tendenza risale ad una decina d’anni fa ma tutt’oggi esistono formule di finanziamento che permettono di ottenere prestiti per l’intero importo del mutuo.
Secondo una sentenza della Cassazione del 26 gennaio 2016, questa formula di prestito violerebbe il limite di finanziabilità fissato all’80% rendendo di fatto nullo l’intero mutuo.
A regolare l’accesso al credito fondiario è l’articolo 38 del Testo Unico Bancario, che determina la “concessione, da parte di banche, di finanziamenti a medio e lungo termine garantiti da ipoteca di primo grado su immobili”, fissandone il limite in rapporto al valore dello stesso.
La possibilità di accedere ad un prestito da parte della banca che copra il 100% dell’importo viene concessa esclusivamente a coloro in grado di fornire garanzie aggiuntive all’ipoteca, in tutti gli altri casi è prevista un’erogabilità massima dell’80% rendendo pertanto non legale qualunque variazione in eccesso a tale limite.
In conseguenza a quanto stabilito dalla Cassazione possono ritenersi nulli i mutui sui quali sussista la violazione del limite di finanziabilità stabilito dall’articolo 38 del TUB, con la possibilità di decadimento dell’obbligo di restituzione del debito.


In parole povere, i mutui erogati su perizie “gonfiate” al fine di eludere il limite sul mutuo fondario, in quanto nulli non prevedono obbligatorietà della restituzione del debito.

Hai un mutuo finanziato al 100% e desideri maggiori informazioni? Contattaci per una consulenza

3 commenti
  1. Francesco
    Francesco says:

    Salve io il mutuo lo fatto 8 anni fa variabile con meriolbanca ho pagato quasi 2 anni poi per lavoro non sono più riuscito a pagare adesso l’appartamento è all’asta io non mi posso permettere avvocati c’è qualche soluzione per me grazie.

    Rispondi
    • Laura Pambol
      Laura Pambol says:

      Buongiorno Francesco e benvenuto su TAF Italia.
      La invito ad inviarci il materiale necessario ad analizzare la Sua situazione all’indirizzo info@tafitalia.com o se preferisce via fax al numero 0544.462487
      La documentazione che dovrà inviarci è la seguente:
      -Contratto di mutuo stipulato con la banca;
      -L’importo che la banca chiede;
      -Quanto ha già pagato;
      -Dove si trova l’immobile;
      -Un suo recapito;

      Resto in attesa del materiale così da poter valutare la Sua situazione e poterLe indicare la soluzione migliore.
      Grazie.

      Rispondi

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *