Pignoramento Immobiliare

Nel diritto italiano, si definisce pignoramento l’atto con il quale ha inizio l’espropriazione forzata. È l’ingiunzione che l’ufficiale giudiziario fa al debitore di astenersi da ogni atto diretto a sottrarre alla garanzia del credito i beni a esso assoggettati e i frutti di essi, con l’avvertimento che qualsiasi atto sarà invalido (art. 492 c.p.c.). È disciplinato dal Libro III del codice di procedura civile italiano (artt. da 491 a 497).

TAF gestisce gli immobili pignorati affinché non siano più un problema, ma l’occasione di aiutare ogni esecutato in difficoltà, offrendo supporto e consulenza.

TAF collabora anche con, amministratori di condominio, commercialisti, avvocati, notai e agenti immobiliari risolvendo le situazioni debitorie dei loro assistiti e dei loro clienti, evitando i tempi e le incertezze delle aste giudiziarie. Una volta liberato da ogni vincolo l’immobile pignorato, TAF provvede alla vendita senza i problemi e le lungaggini del caso, evitando che l’immobile vada all’asta.

Contattaci per maggiori informazioni

TEMPORARY MANAGER

Un servizio indispensabile alle imprese, utile ai privati.

TAF è in grado di fornirvi delle figure manageriali temporanee che vi affiancheranno nella completa gestione dell’attività.

Attraverso il servizio di Temporary Management, TAF mette a disposizione delle imprese che lo richiederanno, per un arco di tempo definito, utile alla risoluzione di uno specifico momento di criticità aziendale, un manager con l’esperienza e la professionalità necessarie a superare i momenti di difficoltà, in particolare quelle finanziarie.

Il manager esterno assumerà, all’interno dell’azienda, responsabilità gestionali; in particolare prenderà decisioni riguardanti le risorse finanziarie al fine di raggiungere l’obiettivo prestabilito entro una scadenza nota ed a costi preventivati.

Qual è la durata tipica di un intervento di temporary management? Nel volume “Soluzione Temporary Management” di Maurizio Quarta (Franco Angeli), viene indicata una “moda” compresa tra i 9 e i 12 mesi; pochi progetti nascono “lunghi ” (dai 18 mesi in su), mentre molti progetti arrivano ai 18-24 mesi grazie ad opzioni di continuazione. Pochi, anche se non rari, i progetti a corto raggio (sotto i 6 mesi), spesso legati ad operazioni straordinarie. Possono fruire del servizio sia le grandi, che le medie, che le piccole imprese. Sul tema del rapporto PMI-temporary management, Maurizio Quarta ha pubblicato diversi articoli su L’Impresa e su PMI.it.

Gli ambiti di intervento possono variare dalla Direzione Generale alla Direzione Amministrazione,Finanza e Controllo; dalla Produzione alla Logistica e agli Acquisti; dal Marketing alle Vendite; dalle Risorse Umane all’Information Technology, al Project Management

Contattaci per maggiori informazioni

SOVRAINDEBITAMENTO

Con la nuova procedura messa a disposizione dalla Legge n.3/2012, il consumatore può esdebitarsi, ossia cancellare tutti i debiti senza essere costretto a pagare per tutta la vita.

TAF vi offre consulenza sui piani di ristrutturazione del debito e grazie alle procedure di esdebitazione è possibile ridurre sensibilmente gli obblighi passivi verso i creditori.

Il procedimento previsto dalla legge n. 3/12 é rivolto quindi ai privati ed alle piccole imprese e permette la cancellazione dei debiti pregressi (discharge) del debitore (persona fisica o ente collettivo ovvero consumatore) ivi compresi quelli verso il fisco (Equitalia).

Contattaci per maggiori informazioni

PERIZIA ECONOMETRICA E CONSULENZA TECNICA DI PARTE

TAF mette a disposizione un servizio che permette di ottenere una perizia econometrica certificata del rapporto oggetto di incarico. Tale strumento permette una più forte e consapevole negoziazione con gli Istituti Finanziari finalizzata alla riabilitazione bancaria e/o alla ridefinizione di una controversia.

La CTP (consulenza tecnica di parte) è da utilizzare invece in sede processuale, come supporto alle argomentazioni prodotte dal legale di riferimento, in opposizione alla CTU (consulenza tecnica d’ufficio), o in affiancamento alle richieste/pretese formulate dall’avvocato di riferimento e allegate anche a titolo esemplificativo all’atto di citazione.

Cosa Analizziamo:

* Conti Correnti

* Factoring

* Mutui

* Leasing

* Finanziamenti

* Derivati e Swap

* Titoli di Stato

* Titoli Esteri

* Azioni non Quotate

* Cessioni del Quinto

CONCORDATO

Il concordato preventivo è una procedura concorsuale a cui può ricorrere un debitore (sia esso un imprenditore individuale, una società o un diverso ente) avente i requisiti di fallibilità (previsti dall’art. 1 L.Fall.), che versi in uno stato di crisi o in uno stato d’insolvenza. Il cliente che dovesse necessitarne, tramite TAF, può ricorrere ad esso o per tentare il risanamento, anche attraverso la continuazione dell’attività ed eventualmente la cessione della stessa ad un soggetto terzo, oppure per liquidare il proprio patrimonio e mettere il ricavato al servizio della soddisfazione dei crediti, evitando così il fallimento.

Il debitore (imprenditore individuale, società, associazione o diverso ente) che può chiedere l’ammissione alla procedura di concordato preventivo è colui che rientra in queste tre condizioni:

deve esercitare un’attività commerciale;

deve versare in uno stato di crisi (la legge però precisa che ai soli fini dell’ammissione al concordato per stato di crisi si intende anche lo stato di insolvenza);

deve superare almeno una delle soglie di fallibilità indicate dalla legge.

ANOMALIE E IRREGOLARITÀ CONTRATTI FINANZIARI

Attraverso questa verifica TAF esamina e verifica la validità contrattuale con cui sono stati redatti i contratti di mutuo, prestito, cessione del quinto, leasing, ecc. Tali contratti sono spesso caratterizzati da irregolarità o errori, a discapito del cliente, ed in questi casi si può arrivare all’annullamento (o invalidità) del contratto.

TAF esegue queste verifiche al fine di portare a conoscenza del cliente quali siano stati gli effettivi parametri applicati nel contratto analizzato e quali di essi debbano essere regolarizzati da parte della Banca.

Contattaci per maggiori informazioni

VERIFICA ANOMALIE CARTELLE ESATTORIALI

Con questa verifica TAF analizza le cartelle degli enti tributari oltre i 40 mila euro. (INPS, Agenzia delle Entrate, Equitalia etc. ) del cliente e ne verifica la legittimità, vengono calcolate precisamente le somme richieste dall’ente e stornate le somme non dovute. Inoltre TAF vi assiste nell’elaborazione di piani di pagamento adeguati alla vostra situazione.

Contattaci per maggiori informazioni